Imola
Roma
Cesena
Faenza
Forlì
Ravenna
Roma
Lugo
Rimini
San Marino

Ricordo di Secondo Casadei - 21 aprile 2007

Come da programma, sabato 21 aprile presso la Casa delle Associazioni Regionali in Via Aldrovandi, 16 ha avuto luogo la commemorazione del 1° centenario della nascita di Secondo Casadei (1906 – 1971).

 La manifestazione si è svolta grazie al contributo determinante delle Edizioni Musicali Casadei Sonora, del Comune di Savignano sul Rubicone e della Società di produzione Maxman di Fermo (AP). Particolarmente numerosi i Soci e gli amici delle altre Associazioni Regionali, che hanno assistito alla proiezione del film documentario “L’uomo che sconfisse il boogie – Le avventure di Secondo Casadei” di Davide Cocchi, che ha illustrato in modo piacevole e ricco di spunti interessanti, con filmati d’epoca e con testimonianze dirette di chi l’ha conosciuto, la vita famigliare e artistica del Maestro.

Si sono poi succeduti al microfono, per una appassionata rievocazione, l’avv. Riccardo Chiesa (opinionista e cultore di storia e tradizioni romagnole), il dott. Leandro Castellani (regista cinematografico e televisivo, nonché biografo di Casadei), Arte Tamburini (prima cantante degli anni ’50 del complesso romagnolo) ed infine Riccarda Casadei, la figlia del Maestro e Presidente delle Edizioni Musicali Casadei Sonora.

Gli interventi sono stati inframmezzati dalla brillante esibizione del duo Claudio e Bruno Castagnoli (padre e figlio) che hanno interpretato con violino e tastiera alcuni dei brani più significativi di Secondo Casadei.

La manifestazione ha poi proseguito sulla terrazza della sede, dove sotto l’abile regia di Bruno Malpassi si sono esibiti i ballerini e gli schioccatori di frusta del complesso folkloristico “Alla Casadei”.

Il tutto mentre dalle tavole imbandite i partecipanti potevano gustare i deliziosi prodotti generosamente offerti dalle Aziende del territorio savignanese, cioè di quelle Terre del Rubicone dove il “re del liscio” è nato e vissuto: piadina, squacquerone, affettati di prosciutto e salame, vini tipici come Sangiovese e Albana.

Una giornata difficile da dimenticare, che ha ispirato a Gianfranco Angelucci uno splendido articolo (pubblicato su La Voce di Romagna del 28 aprile) ed al poeta Francesco Pazzagli una composizione in versi, entrambi riprodotti sul nostro Bollettino sociale (n. 4/2007).

L’evento è stato ricordato anche dal settimanale forlivese Il Momento nell’edizione dell’11 maggio.

 
Di seguito la fotogallery completa dell'evento: